Settore Scuola

La formazione professionale e la scuola salesiana nascono in Valdocco per rispondere alle necessità concrete della gioventù e s’inseriscono in un progetto globale di educazione e di evangelizzazione dei giovani, soprattutto i più bisognosi.

(dal Quadro di Riferimento per la Pastorale Giovanile, pag. 189)

Sempre attento ai bisogni giovanili Don Bosco allargò il suo impegno promuovendo la nascita delle scuole salesiane. Intuiva che la scuola è strumento indispensabile per l’educazione, luogo d’incontro tra cultura e fede. Consideriamo la scuola come una mediazione culturale privilegiata di educazione; un’istituzione determinante nella formazione della personalità, perché trasmette una concezione del mondo, dell’uomo e della storia (cfr. La scuola cattolica, n.8). L’ambiente scuola si è sviluppato molto nella Congregazione in risposta alle esigenze degli stessi giovani, della società e della Chiesa. È diventato un movimento di educatori saldamente attestati sul fronte scolastico.

(dal Quadro di Riferimento per la Pastorale Giovanile, pag. 190)

IL DELEGATO

DON GIUSEPPE COSTA

Nato a Gela il 22 luglio 1946
Completa il noviziato diventando salesiano il 15 agosto 1963
Ha scelto don Bosco perché 

Calendario della Scuola

L’arte di comunicare e il mestiere di scrivere

La scuola deve educare i ragazzi ad un uso responsabile dei social

“L’arte di comunicare…

Che razza di studente sei

Staffetta contro il razzismo

L’8 febbraio scorso si…

Francesco Caringella, consigliere di stato, incontra gli studenti del Don Bosco

Lectio magistralis sul tema della corruzione

Martedì 29 gennaio 2019:  giornata…

Le nostre scuole in Sicilia e Tunisia